Home Italia Cosa Vedere a Catania

Cosa Vedere a Catania

di GranBelViaggio
0 commenti
Palazzo dell'Università a Catania

Catania si trova nella parte orientale della Sicilia e, a buona ragione, è una delle città più visitate non soltanto della Sicilia ma di tutta Italia: vediamo assieme cosa vedere a Catania.

Catania è stata distrutta o danneggiata varie volte dall’attività eruttiva dell’Etna e da potenti terremoti. La città di Catania che possiamo visitare oggi è frutto della ricostruzione della città dopo il terremoto del 1693. Durante questa ricostruzione Catania è diventata la perla del tardo barocco siciliano; per fortuna non si sono susseguiti terremoti altrettanto gravi e gli edifici storici ricostruiti in quel periodo sono arrivati fino a noi.

Il centro storico della città infatti è addirittura patrimonio mondiale dell’umanità e Catania oggi è famosa per i suoi palazzi, la vicinanza al maestoso e sempre attivo vulcano, i suoi mercati e per le gustosissime prelibatezze che troverete in città.

Piazza del Duomo di Catania

La piazza del Duomo di Catania è indubbiamente il centro di tutti gli spostamenti necessari per visitare la città, ma anche il fulcro del passeggio in centro degli abitanti. Come è ovvio che sia si trova nel centro storico, a due passi dal porto.

Al suo centro si trova una fontana con obelisco sulla quale è ubicato l’elefante simbolo di Catania, un elemento che ritroverete frequentemente durante la vostra visita della città.

La piazza è molto grande, di forma pressoché quadrata ed è circondata da palazzi storici di una bellezza disarmante, tra cui il Municipio di Catania, situato nel palazzo degli elefanti nel cui ingresso, accessibile a tutti, sono esposte due antiche carrozze. Il bellissimo palazzo dei Chierici alla cui destra troviamo la fontana dell’Amenano e alla cui sinistra si trova il Duomo di Catania.

Piazza Duomo a Catania

Duomo di Catania, la Cattedrale di Sant’Agata

Il Duomo, ovvero la Cattedrale di Sant’Agata, è stato distrutto varie volte da terremoti, e sempre ricostruito.

E’ scontato dire il Duomo di Catania si trova nella piazza del Duomo.

Ogni giorno della settimana è possibile visitare il Duomo gratuitamente.

La facciata del duomo, davvero imponente, è realizzata in marmo bianco.

Sant’Agata è la patrona della città, una martire cristiana adorata dai Catanesi e per la quale ogni anno a Febbraio sono effettuati grandi festeggiamenti per la città.

Duomo di Catania, Cattedrale di Sant'Agata

Via Etnea

Impossibile non riconoscerla. Durante la vostra visita di Catania percorrerete via Etnea ripetutamente in lungo e in largo. Si tratta di una via molto ampia che inizia vicino alla Piazza del Duomo e si estende per quasi 3km in direzione del monte Etna. Lungo Via Etnea incontrerete molte delle principali attrazioni della città tra cui il Duomo e la sua piazza, la Piazza dell’Università, i Giardini di Villa Bellini oltre a vari caffè dove gustare qualche specialità siciliana godendovi la vita rilassata che caratterizza la città di Catania

L’ampiezza di alcune vie di Catania nasce dalla difficoltà di mettersi in salvo dei cittadini durante vari terremoti a causa della ridotta dimensione dei vicoli del centro cittadino. Fu quindi deciso di realizzare alcune grandi vie, la più celebre delle quali è proprio Via Etnea.

Via Etnea a Catania

Una domanda che in molti si pongono è se si vede l’Etna da Catania. Ebbene sí; la Via Etnea inizia proprio nella piazza del Duomo e punta dritto al Monte Etna. A seconda di dove vi trovate il monte Etna si vede molto bene da Catania.

Piazza dell’Università e Palazzo dell’Università

A un centinaio di metri dalla piazza del Duomo di Catania, si trova la piazza dell’università con due maestosi palazzi: Palazzo dell’Università, anche comunemente detto Palazzo del Rettorato, e Palazzo san Giuliano.

In questa zona è comune assistere, sia durante il giorno che la sera, agli spettacoli dei musicisti di strada: contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, non si tratta di musica tradizionale siciliana, invece troverete solitamente talentuosi ragazzi giovani che spesso propongono grandi classici italiani o pezzi molto conosciuti di artisti internazionali

Piazza dell'Università. Palazzo dell'Università di Catania. Palazzo del Rettorato di Catania

La Pescheria – Piscaria – Mercato del pesce di Catania

Senza alcun dubbio il posto più affascinante e autentico della città. Dalla piazza del Duomo bastano pochi passi per raggiungerlo, appena oltrepassata la fontana dell’Amenano vi troverete catapultati in un’altra dimensione.

Venditori che urlano cercando di attirare l’attenzione verso le proprie bancarelle, odore di pesce estremamente penetrante, turisti affascinati dall’autenticità e veracità di questo spettacolo. La Piscaria è una cosa da vedere assolutamente a Catania, ricordatevi che troverete questo mercato soltanto alla mattina.

Pesce freschissimo appena pescato che finisce sulle tavole dei tanti ristoranti nelle vicinanze e di molte case catanesi.

Pescatori in stivali, facce segnate dal lavoro duro e dal sole, acqua e pozzanghere ovunque, venditori di prezzemolo senza bancarella che ve lo porgeranno mentre vi guardate attorno affascinati da questo piccolo angolo di Catania.

Pescheria Catania Mercato del Pesce

Vicoli del centro storico di Catania

A due passi dalla Pescheria troverete un reticolo di viuzze che non dovete assolutamente perdervi.

Nei vicoli del centro storico di Catania troverete tanti ristoranti tipici dove gustare qualcosa di locale, per scoprire i piatti locali che non devi assolutamente perderti, continua a leggere e parleremo anche di quello più avanti.

Troverete sia ristoranti che bancarelle dei mercanti che vendono verdure, formaggi, carne, spezie. Un mercato coloratissimo e rumoroso che si alterna a tavoli di ristoranti e vie sporche, affollate, chiassose, colorate.

Vicoli nel centro di Catania

Giardini di Villa Bellini

Non vi sorprenderà il fatto che anche questi giardini si trovino lungo la via Etnea. Infatti continuando a camminare per qualche minuto oltre la piazza dell’università troverete, ben visibile sulla sinistra, l’ingresso di un grande parco che ha una lunga scalinata al suo ingresso.

Entrate, godetevi questo meraviglioso parco verdissimo, ricco di palme, siepi, larghi sentieri, fontane, sole e ombra. Un posto dall’aspetto incantecole, certamente da vedere e perfetto per riprendere fiato nel caldo di Catania; salite fino alla terrazza in alto. Luogo ideale in cui fermarvi fino alle 10 di sera o semplicemente in cui riposarsi un po’ dopo un bel giro in questa meravigliosa città siciliana.

Teatro Bellini a Catania

Un grande teatro raggiungibile a piedi, ubicato nel centro della città. Questo teatro porta il nome di Vincenzo Bellini, compositore estremamente noto nato a Catania all’inizio del 1800 e morto a soli 34 anni.

Il teatro è tutt’oggi in piena attività con un corpo di musicisti e coro che conta quasi 200 professionisti.

I resti del giovane compositore catanese sono custoditi nella cattedrale di Sant’Agata, Duomo di Catania.

Teatro Bellini a Catania

Castello Ursino a Catania

Sempre nel cuore di Catania si trova un edificio in cui vi imbatterete e non potrete non notarlo: è un vera e propria fortezza normanna nel centro storico della città, con tanto di gigantesche mura e un fossato.

Si tratta del Castello Ursino, sede del museo civico di Catania, dove quindi potrete sempre trovare mostre ed esposizioni.

Il castello si trovava a picco sul mare, nel tempo poi terremoti ed eruzioni hanno modificato il territorio che lo circonda, che quindi è cambiato allontanando il mare. Il castello ha resistito a terremoti e eruzioni e risulta ad oggi in buone condizioni (ovviamente è stato totalmente restaurato per ospitare il museo civico)

Una visita al Castello Ursino è assolutamente da fare.

Castello Ursino di Catania

Via Crociferi a Catania

Come tutto, sempre a due passi dalla piazza del Duomo, potrete trovare via Crociferi. Una piccola via del centro di Catania in cui, in poche centinaia di metri, ci sono ben 4 chiese barocche.

Lungo la via potrete trovare anche molti bar e ristoranti tipici in cui fermarsi a fare una pausa durante una calda giornata Catanese.

Via Crociferi corre parallela a via Etnea fino ai giardini di Villa Bellini.

Via Crociferi a Catania

Playa di Catania

Subito sotto il porto di Catania inizia un’ampissima spiaggia con tanto di stabilimenti balneari, praticamente ubicati in città. Questa spiaggia si estende per tutto il tratto a sud di Catania fino all’aeroporto ed oltre.

Vi si trovano sia parti di spiaggia libera che stabilimenti balneari, sicuramente un’opzione interessante per chi vuole unire un po’ di mare alla visita della città.

Cosa Vedere a Catania in un Giorno

Per una visita a Catania sufficientemente completa e non a ritmi esagerati servono 3 giorni, ma può capitare di averne solo uno a disposizione, vediamo quindi cosa vedere in un giorno.

Fortunatamente gran parte delle cose da vedere a Catania sono molto vicine. Partiamo dalla piazza del Duomo in cui è molto probabile che abbiate la fortuna di poter assistere alla performance di qualche musicista di strada. I maestosi palazzi che la circondano saranno un bellissimo ricordo nelle vostre foto della città. Il più imponente di tutti senza dubbio è la Cattedrale di Sant’Agata, cioè il Duomo di Catania, che si trova proprio in questa piazza. Entrate e fate anche un breve giro all’interno. Tornati in piazza dirigetevi in direzione della Fontana dell’Amenano, oltrepassata questa vi troverete nel bel mezzo del mercato del pesce di Catania, la Pescheria. Attraversatelo e gustatevi la sua autenticità e chiassosità. Fate un giro per le viuzze circostanti piene di coloratissime bancarelle di pesce, frutta e verdura e ristorantini tipici in cui potete gustare qualche specialità locale. A questo punto tornate verso la piazza del Duomo e imboccate la Via Etnea, dopo pochi metri vi troverete nella maestosa in piazza dell’università e, dopo una passeggiata un po’ più lunga raggiungerete i giardini di Villa Bellini.

Attenzione, questo tour forzato è veramente una maratona e non vi permette di gustarvi realmente la città di Catania, una città che va gustata con lentezza, potendosi fermare ad osservare cosa accade accanto a voi, quindi se avete la possibilità, vi consiglio di stare più di un giorno a Catania.

Cosa Vedere a Catania e Dintorni in Tre Giorni

Quanto tempo serve per visitare Catania? Tre giorni sono perfetti per visitarla con più calma, vedere tutto quello che è menzionato sopra nell’ipotesi di visita in un giorno ma dedicandogli più tempo, aggiungendo anche una visita al Castello Ursino , godendosi la bellezza della città, fermandosi ad osservare le varie cose strane in cui vi imbatterete in città, gustandovi le delizie locali senza fretta e soprattutto assaporando la vita lenta che contraddistingue alcuni aspetti di questa città.

Avendo a disposizione 3 giorni non potete perdervi una escursione sul vulcano, un’esperienza assolutamente unica e imperdibile che vi permetterà di camminare su un vulcano attivo, accompagnati da una guida professionale e in totale sicurezza. Leggi l’articolo dedicato Escursioni sull’Etna: l’esperienza unica di fare trekking su un vulcano

Molto vicini a Catania si trovano altri due posti che non dovreste perdervi, anche se per brevi visite: scopri di più su Giardini Naxos e Taormina nell’itinerario proposto nel nostro precedente viaggio in Sicilia.

Dove Conviene Dormire a Catania

Come avrete capito leggendo fino a qui, Catania, pur essendo una città molto grande, raccoglie nel suo centro storico gran parte delle attrazioni di interesse turistico.

È assolutamente preferibile pernottare quindi nel centro storico o nelle zone limitrofe; troverete sicuramente la sistemazione che fa per voi, qualunque sia il tipo di alloggio che preferite.

Qui trovate gli hotel più centrali, consulta la mappa per trovare quello perfetto per voi

Booking.com Booking.com

Quando andare a Catania

Catania è una città godibile tutto l’anno. Trovandosi in Sicilia il freddo è contenuto anche in inverno.

Per quanto riguarda l’estate invece va detto che il caldo estivo è veramente intenso a Luglio ed Agosto.

Il miglior periodo per visitare Catania è in Primavera o in Autunno.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

* Lasciando un commento accetti la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito.