Home Sicilia Cosa Vedere ad Agrigento: Valle dei Templi ma non solo

Cosa Vedere ad Agrigento: Valle dei Templi ma non solo

di GranBelViaggio
0 commenti
Scala Agrigento Centro Storico

Agrigento è conosciuta in tutto il mondo per la sua Valle dei Templi, uno dei parchi archeologici più visitati al mondo, ma c’è molto altro da vedere.

Una città ricchissima di storia, fondata nel 580 a.C. e sviluppatasi fino ad oggi attorno, e nei tempi moderni anche grazie, ai resti delle civiltà antiche che hanno abitato e transitato in queste zone.

Guida della Sicilia - Rough Guides - Feltrinelli
Una guida non scontata alla Sicilia: splendente, aspra, calorosa e profondamente mediterranea. Dalle isole al largo delle coste fino alle pendici vulcaniche dell'Etna, passando per spiagge di sabbia bianca, cale scintillanti e campagne ondulate, senza dimenticarsi delle città.

Formato Kindle o Copertina Flessibile. Acquistala Ora!

Vai su Booking.com per trovare l'hotel perfetto per il tuo soggiorno in Sicilia
Consulta decine di foto di ogni hotel, leggi le recensioni degli ospiti che ci sono già stati e prenota ai prezzi migliori

 

Vediamo assieme cosa vedere ad Agrigento e dintorni:

Valle dei Templi ad Agrigento

Indubbiamente l’attrazione più conosciuta di Agrigento; anzi, probabilmente il motivo per cui Agrigento stessa è conosciuta.

Agrigento fu teatro di molti scontri con i cartaginesi prima e i romani poi. Come si vede molto bene tutt’ora, i templi erano situati sulle principali alture con lo scopo di dimostrare a chi si avvicinasse dal mare la potenza della civiltà che abitava in quella zona.

Inutile dire la Valle dei Templi è una cosa da vedere obbligatoriamente ad Agrigento. Scopri di più leggendo l’articolo sulla Valle dei Templi ad Agrigento.

Scala dei Turchi ad Agrigento

Se ti stai domandando cosa visitare ad Agrigento e dintorni, c’è una cosa che devi assolutamente prendere in considerazione. La scala di Agrigento, o meglio la famosissima Scala dei Turchi.

Per raggiungere questa meravigliosa formazione geologica naturale bastano circa 20 minuti di auto da Agrigento.

Si tratta di una enorme pendio di roccia calcarea bianca sul mare nella bellissima zona di Realmonte.

L’acqua e il vento hanno dato a questa montagna la forma di una vera e propria scala.

Si narra che durante l’invasione moresca i Turchi passarono proprio di qui per sbarcare in Sicilia, proprio da qui deriva il nome Scala dei Turchi.

Trovandosi su un terreno privato e, soprattutto, a causa dei molti infortuni che vi sono avvenuti, l’accesso alla Scala dei Turchi è vietato, ma si può arrivare sufficientemente vicino per ammirarne tutta la bellezza da una spiaggia che si trova di fronte ad essa.

Essendo una delle attrazioni più visitate c’è sempre una discreta quantità di turisti, quindi nelle zone circostanti è piuttosto difficile trovare parcheggio, ma ci sono alcuni piccoli parcheggi a pagamento in cui lasciare la macchina prima di scendere verso la spiaggia.

Guida della Sicilia - Rough Guides - Feltrinelli
Una guida non scontata alla Sicilia: splendente, aspra, calorosa e profondamente mediterranea. Dalle isole al largo delle coste fino alle pendici vulcaniche dell'Etna, passando per spiagge di sabbia bianca, cale scintillanti e campagne ondulate, senza dimenticarsi delle città.

Formato Kindle o Copertina Flessibile. Acquistala Ora!

Vai su Booking.com per trovare l'hotel perfetto per il tuo soggiorno in Sicilia
Consulta decine di foto di ogni hotel, leggi le recensioni degli ospiti che ci sono già stati e prenota ai prezzi migliori

 

Suggerimento: ad oggi avvicinarsi alla scala dei turchi via terra non è consentito. Se volete godervi un’esperienza unica che vi permette anche di gustarvi la bellissima zona di Realmonte e il faro di Capo Rossello, prenotate il giro in barca alla Scala dei Turchi.

Scala dei Turchi ad Agrigento

Centro Storico di Agrigento

Agrigento si è sviluppata attorno alla Valle dei Templi ed al suo attuale centro storico. La città attuale è costituita da grandi palazzi esteticamente non molto attraenti, ma il vecchio centro storico è davvero bello da visitare.

Le strade del centro sono in gran parte di sanpietrini. Il centro storico di Agrigento è caratterizzato da molte scalinate colorate molto gradevoli da vedere e percorrere durante la vostra visita, tipiche dell’immaginario comune collegato alla Sicilia, e da tante chiese, una su tutte la Cattedrale di San Gerlando.

Centro Storico di Agrigento
Tipica scala colorata del centro storico di Agrigento

Spiaggia di Punta Bianca ad Agrigento

A circa mezz’ora di macchina a sud di Agrigento si trova la riserva naturale di Punta Bianca. Si tratta di un posto assolutamente magico in cui gustare un tramonto indimenticabile.

Per raggiungerla si deve guidare per diversi chilometri su una strada estremamente sconnessa: attenzione perché danneggiare l’auto che avete preso a noleggio è veramente facile se non si fa attenzione.

Chi decide di procedere fino alla fine arriva su un promontorio molto ampio dove è possibile lasciare la macchina. Da qui si scende lungo vari sentieri per raggiungere la spiaggia di Punta Bianca.
Il tramonto da qui è davvero unico.

Spiaggia di Punta Bianca ad Agrigento
Spiaggia di Punta Bianca ad Agrigento

Sciacca

Situato a circa un’ora di macchina verso nord-ovest da Agrigento, si trova la cittadina di Sciacca, uno dei posti più interessanti in cui fermarsi durante un viaggio da Agrigento a Palermo, o se avete tempo anche in cui fermarsi per una notte.

A Sciacca potete fare una bellissima passeggiata per il centro storico, entrare nelle decine di botteghe in cui, se siete fortunati potrete trovare persone intente a decorare le celebri ceramiche siciliane.

Pittura della ceramica a Sciacca

Non perdete l’occasione di entrare e dare un’occhiata al Duomo di Sciacca.

Interno del duomo di Sciacca
Interno del duomo di Sciacca
Esterno del duomo di Sciacca
Esterno del duomo di Sciacca

Durante l’esplorazione di Sciacca percorrerete le varie scalinate decorate in stile siciliano e arricchite da vasi di ceramica decorata. Esplorate i vicoli in lungo e in largo e affacciatevi ai parapetti per godere del panorama sulla zona del porticciolo.

Se volete gustarvi al massimo la visita di Sciacca, considerate la possibilità di prenotare un tour guidato della città. Ne vale sempre la pena per ottenere il massimo da una visita in un luogo che non si conosce.

Dove Dormire ad Agrigento

B&B Il Melograno Antico con Terrazza e Giardino AgrigentoB&B Il Melograno Antico con Terrazza e Giardino – B&B nel cuore di Agrigento, a pochi passi dal Teatro Pirandello e raggiungibile a piedi dalla stazione. Colazione eccezionale e camere con aria condizionata
Villa La Lumia B&B Suites & ApartmentsVilla La Lumia B&B Suites & Apartments – Ad appena 1 km dalla Valle dei Templi, una villa ottocentesca di cui vi innamorerete a prima vista.
Giardino con ulivi ed agrumi, barbecue, parcheggio gratuito e Jacuzzi all’aperto.
Le Stanze al Centro AgrigentoLe Stanze al Centro – A meno di un km da Ragusa Ibla, ideale per coppie. Camere particolari con tanto di servizio colazione in camera.

Se le strutture indicate sopra non ti piacciono, trova e prenota qui quella adatta a te!

Cosa Fare ad Agrigento

Cosa Mangiare ad Agrigento

  • Cavatelli all’Agrigentina: il primo più diffuso nella provincia di Agrigento, in sostanza si tratta di una pasta alla norma, ma fatta con i tipici cavatelli di Agrigento (un formato di pasta fresca corta).
  • Minestra di San Giuseppe: una gustosa minestra di verdure siciliana, fatta principalmente con fave, fagioli e ceci.
  • Taganu Aragonese: un pasticcio fatto in contenitori di terracotta nel quale troverete una grande quantità di ingredienti tra cui carne, uova e formaggio.
  • Maccu di fave: si tratta di una tipica pietanza Agrigentina, si tratta di una crema di fave cotte molto a lungo; davvero gustosa.

San Leone ad Agrigento

Agrigento, sebbene si trovi piuttosto vicina alla costa, non si affaccia sul mare. La costa agrigentina è molto bella e impreziosita da punti come la Scala dei Turchi o Punta Bianca. Se però vi interessa fare una passeggiata sul lungomare, allora dovrete andare a San Leone.

Questa zona era il lido balneare della Valle dei Templi ed oggi svolge il ruolo di lungomare di Agrigento, anche se staccato dalla città vera e propria. La zona è ovviamente ricca di ristoranti, pizzerie locali come ogni lungomare.

Cosa Vedere ad Agrigento in un giorno

Se avete soltanto un giorno per visitare Agrigento allora vi consiglio vivamente di visitare la Valle dei Templi, magari al mattino quando il caldo è meno opprimente, poi dirigervi verso la Scala dei Turchi ed infine il tramonto a Punta Bianca.

Sono soltanto tre cose ma non vi avanzerà molto tempo, fidatevi. Avrete poi la scelta di concludere un qualcosa di tipico nel centro storico di Agrigento o a San Leone.

Quando Andare ad Agrigento

Il clima ad Agrigento è veramente buono tutto l’anno; vi consiglierei di evitare soltanto i mesi di Gennaio e Febbraio che di solito sono quelli più freddi, quindi anche l’aspetto legato al mare risulterebbe meno godibile.

Altre città da vedere in Sicilia

Da Agrigento si raggiungono facilmente in macchina altre città affascinanti e che vi consiglio di visitare, com Catania, Palermo, Ragusa, Siracusa, città assolutamente affascinanti che tra centro storico e dintorni hanno tantissimo da offrire.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

* Lasciando un commento accetti la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito.