Home Racconti di Viaggio 3 Giorni in Sicilia: Come Goderseli alla Grande

3 Giorni in Sicilia: Come Goderseli alla Grande

di GranBelViaggio
2 commenti

Stai valutando di passare 3 giorni in Sicilia e non sai se sono troppo pochi? Sicuramente sono pochi per visitarla tutta, ma è possibile fare un breve viaggio in Sicilia di 3 giorni e tornare a casa assolutamente soddisfatti.

L’ho fatto e in questo articolo ti darò alcuni suggerimenti che potrai seguire per goderti alla grande i tuoi 3 giorni in Sicilia e ti farò ripercorrere ogni tappa del mio viaggio.

Guida della Sicilia - Rough Guides - Feltrinelli
Una guida non scontata alla Sicilia: splendente, aspra, calorosa e profondamente mediterranea. Dalle isole al largo delle coste fino alle pendici vulcaniche dell'Etna, passando per spiagge di sabbia bianca, cale scintillanti e campagne ondulate, senza dimenticarsi delle città.

Formato Kindle o Copertina Flessibile. Acquistala Ora!

Vai su Booking.com per trovare l'hotel perfetto per il tuo soggiorno in Sicilia
Consulta decine di foto di ogni hotel, leggi le recensioni degli ospiti che ci sono già stati e prenota ai prezzi migliori

 

Cosa non fare

Se hai a disposizione soltanto 3 giorni per visitare la Sicilia, scordati di vederla tutta. O anche soltanto metà. Cercare di spostarti troppo, vedere ogni angolo della regione significherebbe letteralmente buttare via tutti i 3 giorni che hai.

Quando stavo preparando questo breve viaggio, assieme a vari amici, ci siamo subito resi conto che dovevamo limitare cosa avevamo in mente di vedere.

Perché una vacanza in Sicilia significa anche relax, e non solo correre in giro per vedere il più possibile.

Non è un viaggio che si fa principalmente in macchina come quello in Islanda.

Impiegare il tempo in modo ottimale

Già partiamo col fatto di avere pochi giorni a disposizione, quindi è fondamentale sfruttarli al meglio. Io e i miei compagni di viaggio siamo tutti molto capaci di adattarci a situazioni non troppo comode (per esempio, aerei alle 6 di mattina ecc), ma è fondamentale che il tempo da sprecare, una volta a destinazione, sia ridotto al minimo.

Quindi assicurati di prenotare tutto da casa: oltre al volo ti serviranno una macchina e un paio di posti diversi per dormire.

Cosa fare in Sicilia in 3 giorni

Andare in Sicilia significa prepararsi a mangiare cose buonissime, e in abbondanza, perché ci sarà sempre qualcosa che non hai ancora assaggiato. E poi qualcos’altro, e qualcos’altro ancora. All’infinito.

Significa anche potersi godere il bellissimo mare siciliano, in spiaggette varie, la possibilità di fare uscite in barca e rilassarsi al sole, visitare siti archeologici nati oltre 2000 anni fa.

E non scordiamoci l’entroterra, che vi troverete ad attraversare: brullo, isolato, pieno di colline che si susseguono all’infinito sotto il sole.

Scegliere cosa vedere in Sicilia in 3 giorni è un’impresa ardua perché è inevitabile dover scendere a compromessi. Siamo comunque riusciti a fare tutto questo in (meno di) tre giorni.

Itinerario per Visitare la Sicilia in 3 Giorni

Il nostro itinerario è parzialmente determinato dal motivo principale per cui siamo andati in Sicilia: il matrimonio di un amico che sarà in una bellissima zona tra Caltanissetta e Agrigento.

Guida della Sicilia - Rough Guides - Feltrinelli
Una guida non scontata alla Sicilia: splendente, aspra, calorosa e profondamente mediterranea. Dalle isole al largo delle coste fino alle pendici vulcaniche dell'Etna, passando per spiagge di sabbia bianca, cale scintillanti e campagne ondulate, senza dimenticarsi delle città.

Formato Kindle o Copertina Flessibile. Acquistala Ora!

Vai su Booking.com per trovare l'hotel perfetto per il tuo soggiorno in Sicilia
Consulta decine di foto di ogni hotel, leggi le recensioni degli ospiti che ci sono già stati e prenota ai prezzi migliori

 

Arriveremo in Aereo a Catania, passeremo una notte ad Enna per poi spostarci verso Agrigento, visitare la Valle dei Templi e passare la notte a Giardini Naxos, visitando Taormina per poi proseguire fino alle spiagge di fronte alle isole Ciclopi e tornare a Catania.

Arrivo, primo spostamento e prima notte

Questo è quello che succede in un parcheggio aziendale quando torni la mattina da un viaggio di lavoro e riparti nel pomeriggio stessa per un matrimonio con annessa breve vacanza in Sicilia. Doppia valigia preparata giorni e giorni prima, si sposta un po’ di roba e ci siamo.

Bagagliaio auto doppia valigia

Si parte, volo un po’ in ritardo ma non è un gran problema. Ci aspettano giornate con tempo perfetto e ne abbiamo subito una preview.

Volo Milano Catania

Sì, sarà anche un caldo atroce, ma ogni rosa ha le sue spine.

Arriviamo all’aeroporto di Catania e andiamo a ritirare le macchine: ci vuole più del previsto perché le prenotazioni sono state fatte da una sola persona e l’autonoleggio si aspetta che quella persona sia il guidatore di entrambe le auto….ora, seriamente, ma ti pare? Classica discussione all’autonoleggio legata a guidatori, carte di credito, nomi di chi ha prenotato ecc…finalmente lasciamo l’aeroporto e ci dirigiamo in centro a Catania a fare un aperitivo: dobbiamo attendere un paio d’ore dato che un altro amico non riusciva a prendere il nostro volo.

Finito l’aperitivo ripassiamo dall’aeroporto, prendiamo l’ultimo della truppa che è appena atterrato e finalmente ci dirigiamo nel bel mezzo della Sicilia, verso Enna.

Abbiamo prenotato una sistemazione ad Enna, ed abbiamo il tempo di uscire e mangiare qualcosa ad una festa locale in una piazza gremita di persone del posto.

Avevamo avuto l’impressione di salire abbastanza in macchina, poi wikipedia ci ha aiutato a capire che Enna si trova a circa 900 m di altezza.

Enna Sicilia

Stoniamo abbastanza, in maglietta e pantaloncini in mezzo a persone che in alcuni casi hanno il piumino, ma ce ne facciamo una ragione. Dopo una giornata quasi intera di lavoro, il volo e lo spostamento in macchina ci godiamo questa festa della pizza e le relative birre.

Enna

Facciamo una breve passeggiata ed arriviamo al Castello di Lombardia, un forte nella parte più alta di Enna da dove c’è una bella vista (notturna nel nostro caso) sui quartieri bassi di Enna.

Panorama Enna da Castello di Lombardia

Il bed and breakfast in cui abbiamo dormito, dall’area in cui si fa colazione, offre un panorama di tutto rispetto.

State cercando un hotel a Enna?

Consulta fotografie, recensioni e prezzi di centinaia di hotel a Enna e prenota su Booking.com
Panorama da Enna

Partiamo, ci spostiamo ad Agrigento, è la giornata del matrimonio. Prima del matrimonio ci rilassiamo un po’ in un hotel niente male.

Hotel con Piscina ad Agrigento

Piscina, doccia e pronti per il matrimonio, al quale riusciamo incredibilmente ad arrivare in ritardo.

Salto la parte del matrimonio e passiamo al giorno dopo.

Ci svegliamo nettamente storditi dalla sera precedente e, con pochissime ore di sonno all’attivo ci dirigiamo alla principale attrazione che vogliamo visitare

Dove Dormire ad Agrigento

B&B Il Melograno Antico con Terrazza e Giardino AgrigentoB&B Il Melograno Antico con Terrazza e Giardino – B&B nel cuore di Agrigento, a pochi passi dal Teatro Pirandello e raggiungibile a piedi dalla stazione. Colazione eccezionale e camere con aria condizionata
Villa La Lumia B&B Suites & ApartmentsVilla La Lumia B&B Suites & Apartments – Ad appena 1 km dalla Valle dei Templi, una villa ottocentesca di cui vi innamorerete a prima vista.
Giardino con ulivi ed agrumi, barbecue, parcheggio gratuito e Jacuzzi all’aperto.
Le Stanze al Centro AgrigentoLe Stanze al Centro – A meno di un km da Ragusa Ibla, ideale per coppie. Camere particolari con tanto di servizio colazione in camera.

Se le strutture indicate sopra non ti piacciono, trova e prenota qui quella adatta a te!

Valle dei Templi ad Agrigento

Raggiungiamo la valle dei templi in pochissimi minuti di macchina da Agrigento. La zona è brulla e caratterizzata da colline molto dolci sulle quali sono presenti magnifici templi.

Facciamo il tour del parco archeologico della Valle dei Templi con tutta la dovuta calma, si tratta di un’area in cui si trovano vari templi del periodo ellenico conservati molto bene.

Le dimensioni sono difficili da percepire fino a che non ci siamo sotto.

Valle dei Templi

Ci siamo svegliati “non troppo presto” e questa visita richiede almeno due ore e mezza. Ci fermiamo a mangiare qualcosa e ripartiamo per attraversare nuovamente la sicilia fino alla nostra prossima destinazione.

Avendo un po’ più di tempo, mi sarebbe piaciuto visitare la Scala dei Turchi che dista pochi chilometri dalla Valle dei Templi. Ecco un bellissimo video, cosi puoi valutare se per te possa valere la pena andarci.

Il viaggio attraverso la Sicilia ci fa ripercorrere la stessa strada, ripassando da Enna. Ti garantisco che guidare sotto il sole, dopo un matrimonio finito forse alle 5 di mattina, dopo ore sotto il sole nella valle dei templi e dopo un “leggero” pranzo siciliano non è un gioco da ragazzi.

Giardini Naxos e Taormina

Arriviamo, dopo quasi tre ore, a Giardini Naxos dove passeremo la prossima notte.

Se se interessato a scoprire di più su Taormina di consiglio di leggere l’articolo 5 Cose da Vedere a Taormina e Dintorni

Abbiamo prenotato due stanze in un B&B nel centro di Giardini Naxos in pratica a 2 minuti dal mare.

Stai cercando una sistemazione a Taormina?

Scopri tutti gli hotel di Taormina, con foto, recensioni e prezzi, e prenota ora su Booking.com

Il tempo di fare una doccia e siamo pronti per andare a cena. Si cena a Castelmola, sopra Taormina.

La strada per arrivare a Castelmola si inerpica sulla collina ed è totalmente intasata, ci mettiamo una vita ma alla fine arriviamo.

Mangeremo in un ristorante “molto particolare”. Avvicinandoci attraversiamo il centro storico del paese, molto gradevole. Camminiamo un po’ per i vicoli e arriviamo a destinazione.

Minchia! E non dico a caso…il Bar Turrisi, dove ceneremo, è un locale molto famoso dove tutto è a tema fallico. Bottiglie, soprammobili, sedie, bagni. Sicuramente un posto molto particolare.

Le battute e le risate si sprecano, mangiamo e beviamo a volontà, il menu è vario ed accontenta tutti. Non possiamo evitare di assaggiare il tipico vino alla mandorla, davvero buono.

Dopo cena facciamo una breve passeggiata per salire in cima alla fortificazione, tenuta benissimo e illuminata in modo suggestivo, dalla quale c’è una gran bella vista su Taormina e Giardini Naxos. Sebbene i turisti in paese fossero molti, qui ci siamo solo noi.

Vista su Giardini Naxos di Notte

La mattina dopo ci svegliamo e la domanda è: siamo in uno dei posti più belli della Sicilia, cosa dobbiamo assolutamente fare?

La risposta è semplice: cerchiamo una barca.

La soluzione arriva molto velocemente, un tour in barca di un paio d’ore.

Siamo noi e una famigliola di 3 persone, in totale una decina di persone e la persona che guida la barca.

Partiamo da Giardini Naxos e ci dirigiamo verso nord. La nostra guida ci accompagna lungo la baia di Giardini Naxos e tutto attorno all’area costiera di Taormina, incluso un passaggio nell’area dell’Isola Bella.

Isola Bella Taormina

Non manca la visita di una grotta, nella quale si entra direttamente con la barca.

Grotta Taormina dalla Barca

La grotta è caratterizzata da da una fessura su un lato che fa filtrare la luce esterna da sotto il livello dell’acqua.

La foto dell’acqua parla da sola.

Al rientro facciamo una sosta nei pressi dell’Isola Bella: è l’ora di un bel bagno nell’acqua pulitissima e trasparente di queste zone e dopo il bagno sulla barca ci aspettano frutta e prosecco.

Ho vissuto momenti peggiori.

Finito il tour ci rilassiamo sulla lunghissima spiaggia di Giardini Naxos senza farci mancare vari bagni sotto il sole a picco.

Grotta con Fessura a Taormina

All’ora di pranzo torniamo sulla strada lungomare e ci sediamo fuori dal primo ristornate a caso. Di tutti quanti non saprei chi fosse il più entusiasta dei vari piatti che abbiamo mangiato.

Si apre la discussione su “che facciamo dopo”? La decisione non tarda ad arrivare.

Isole Ciclopi

Nel pomeriggio ci spostiamo verso Catania, entro una certa ora dobbiamo riconsegnare le macchine per evitare di dover pagare un giorno in più di noleggio. Decidiamo di passare il pomeriggio nella zona delle isole Ciclopi.

E’ una decisione dell’ultimo minuto e non sappiamo assolutamente niente di queste isole. Che poi non sono altro che enormi scogli molto vicini alla costa.

Sembra una zona molto bella, in tre quarti d’ora siamo arrivati.

Ok. Ottima scelta, questi enormi scogli che si ergono in mezzo al mare sono bellissimi da vedere. E da fotografare.

Isole Ciclopi Sicilia

Immancabile la nuotatrice del gruppo che si mette gli occhialini, ci saluta con un “vado e torno” e sparisce nuotando.

Catania

Se oltre a questo racconto di viaggio vuoi scoprire di più su Catania, leggi l’articolo Cosa Vedere a Catania

Restituiamo le macchine in aeroporto e prendiamo un taxi per arrivare alla sistemazione in cui dormiremo per qualche ora prima di tornare in aeroporto (e poi andare diretti in ufficio).

La nostra sistemazione è perfetta, peccato che ci passeremo solo qualche ora.

State cercando un hotel a Catania?

Consulta fotografie, recensioni e prezzi di centinaia di hotel a Catania e prenota su Booking.com

Usciamo a cena per qualcosa di veramente tipico di Catania.

Ma non tipico come credi tu. Di più. Dimentica cannoli e cassate, stasera si fa sul serio.

Qualche amico marcio di qualcuno di noi ha detto che dobbiamo assolutamente andare a mangiare da “N’ta Za’ Carmela”. Incredibile ma questo posto esiste davvero anche su Google Maps.

Ora viene il bello, in sostanza il messaggio era “ci dovete andare, si mangia in strada”. Ok. Interessante. Andiamo e quando arriviamo troviamo letteralmente un banco frigo fuori dal negozio, con dentro mille prelibatezze a base di carne. La signora ci fa scegliere cosa vogliamo, e noi non ci tiriamo indietro, prendiamo anche il bancone; poi prepara tutto e consegna il malloppo al marito (credo).

Colpo di scena, c’è una griglia a bordo strada. Il signore, come se fosse la cosa più normale del mondo, inizia a grigliare il nostro cibo in mezzo alla strada.

3 Giorni in Sicilia

La signora ci fa accomodare. Il locale dentro è ampio e totalmente vuoto. Il nostro tavolo è sul marciapiede. Non è un modo di dire, letteralmente sul marciapiede. Ma non c’è un’area con un gazebo, un’area chiaramente esterna del locale. Ci sono un marciapiede e un tavolo.

Dopo poco arrivano il nostro cibo e molte bottiglie di birra. Signore e signori, cena epica. Il cibo è buonissimo ed ha giusto quel tanto che basta di sapore di smog.

Vuoi sapere quali sono le altre specialità tipiche di Catania? Scopri qui Cosa Mangiare a Catania!

Rientriamo in hotel, dormiamo due o tre ore e alle 4.15 siamo in aeroporto.

Conclusioni su 3 giorni in Sicilia

In questo viaggio abbiamo sfruttato al massimo il poco tempo che avevamo e abbiamo fatto abbastanza di fretta. Chiaramente ci sono infiniti itinerari in Sicilia di 3 giorni. Questo copre la parte sud orientale, quindi te lo consiglio se atterri a Catania.

I giorni che abbiamo veramente sfruttato sono due, ma avendo un po’ più di tempo a disposizione è possibile visitare gli stessi posti con più calma e in modo un po’ più approfondito. Come già detto puoi aggiungere la Scala dei Turchi e, magari, invece di tornare indietro attraversando la parte centrale della regione, potresti decidere di percorrere tutta la costa della parte più a sud nelle zone di Ragusa e Siracusa e magari visitare Ortigia.

Scegliere dove andare in Sicilia in 3 giorni è molto difficile data la quantità di cose da vedere, spero che questo itinerario possa servirti almeno come ispirazione per il tuo prossimo viaggio. Se hai domande, lasciale nei commenti qua sotto!

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

* Lasciando un commento accetti la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito.

2 commenti

Vincenzo Lavino 20 Maggio 2022 - 11:07

Ciao! Ottimo racconto
Scrivi che alle 4:15 eri in areoporto ma loro sul sito dicono che apre alle 5:00
Noi dovremmo arrivare in areoporto alle 24/1:00 per un areo che parte alle 6:20 e volevamo passare qualche ora li…
Mi sapresti dire se è chiuso solo il terminal o se è possibile entrare e strare li seduti da qualche parte?

Grazie in anticipo

Rispondi
GranBelViaggio 22 Maggio 2022 - 09:11

Ciao,
noi abbiamo trovato tutto aperto e con persone dentro. Probabilmente solo alcune aree chiudono di notte. Per maggiori info puoi provare a sentire direttamente l’aeroporto al 095/7239111 (trovi altre info e contatti qui https://www.aeroporto.catania.it/info-e-assistenza/info-e-contatti/)

Approfitto per segnalarti un articolo appena pubblicato proprio sulla Sicilia orientale relativo alle escursioni sull’Etna, immagino che possa interessarti https://www.granbelviaggio.com/escursioni-etna/

Rispondi